Categorie
KIJIOCA TV News Uncategorized Video Spot

Star Wars Destiny – VIDEO SPOT

Giocatori:
2
Età:
10+
Durata:
30′
Prezzo consigliato: 29,90

Guarda il Video Spot!

Prendi il controllo dei tuoi personaggi preferiti di Star Wars e decidi il destino della galassia! Potenzia i tuoi eroi e malvagi usando nuovi blaster, spade laser, poteri della Forza e altro ancora; usa le carte e i dadi speciali e sconfiggi il tuo avversario in un rapido ed entusiasmante duello!

Il gioco di società Star Wars Destiny è distribuito in Italia da Asmodee.

Hai bisogno di trovare le buste protettive per il tuo gioco preferito?

Forse puoi trovarle in questo elenco.

Categorie
Doppio critico News Uncategorized

STAR WARS ARMADA

Giocatori:
2
Età
14+
Durata:
90′-120′
Prezzo consigliato: 89,90€

BATTAGLIE NAVALI STELLARI

Sul ponte di comando gli uomini sono tutti alle loro posizioni, gli ufficiali controllano che i sistemi siano operativi e danno ai tecnici gli ultimi ordini. Nell’hangar i piloti di caccia scambiano qualche battuta vicino ai loro starfighter, mentre i cannoni laser vengono calibrati un’ultima volta dai droidi di supporto. L’ammiraglio, in piedi e attento, osserva con attenzione le stelle, pronto a dare ordini non appena una nave nemica dovesse mostrarsi.
Poi un allarme: i sensori hanno rilevato una flotta in uscita dall’iperspazio approssimativamente nella stessa posizione, giusto il tempo che la notizia arrivi, e già si vedono i primi bagliori di luce. Diversi incrociatori e navi di supporto appaiono all’improvviso, nuvole di caccia fuoriescono dai loro ventri sciamando, e le batterie di turbolaser illuminano l’oscurità siderale.
La battaglia è iniziata!

GLI STRUMENTI DELL’AMMIRAGLIO

Star Wars Armada, è sì un gioco da tavolo, ma, più precisamente, un wargame tattico/strategico di miniature. All’interno della scatola base, ovviamente di grande formato, troveremo tutto il necessario per iniziare a giocare: un precisissimo regolamento, carte rappresentati mezzi ed armamenti, misuratori di manovra delle navi e gli immancabili segnalini. Ovviamente sono presenti anche un buon numero di modellini di astronavi iniziali, accuratamente poste in bella vista, alle spalle di una finestra ritagliata sulla confezione. È importante dire che la scatola base del gioco contiene tutto il necessario, perché spesso i wargame di miniature prevedono l’acquisto separato di regolamenti, misuratori ed elementi scenici, ma in Star Wars Armada, fortunatamente, non è così. Le uniche cose che potrete (e purtroppo per le vostre tasche vorrete) comperare saranno ulteriori modelli di astronavi e squadriglie di caccia. Modelli che realmente lasceranno a bocca aperta gli appassionati, vantando una qualità pari a miniature da collezione, infatti non solo sono scolpiti in maniera impeccabile, ma sono anche pre-dipinti, garantendo una fedeltà impeccabile. I caccia, ovviamente più piccoli per necessità di “scala” di gioco, sono indubbiamente piacevoli alla vista e di materiali durevoli, ma naturalmente mancano di un dettaglio così elevato e anche della pittura.

IL MANUALE DELL’AMMIRAGILO

Armada è un classico gioco di miniature, dove ogni giocatore potrà scegliere fra diverse navi, caccia ed equipaggiamenti da poter inserire nella propria flotta, per poi scontrarsi con l’avversario. Il bilanciamento fra i due schieramenti è garantito da un sistema di costo a punti, ogni mezzo o miglioria avrà infatti un costo riportato nella carta che lo rappresenta, ed entrambe le armate dovranno rientrare entro un limite di punti prestabilito. Una volta formati gli eserciti, i due giocatori schiereranno i propri mezzi ai lati opposti del tavolo, e si scontreranno per un totale di 6 round di gioco (o più se volete uno scontro all’ultimo sangue). Le fasi all’interno dei round si suddividono in: Comando, Nave, Squadroni e Stato, e vanno giocate in questo ordine.
Nella fase di comando, entrambi i giocatori posizioneranno gli “ordini” sulle proprie navi, simultaneamente ed in segreto. I comandi in questione, permetteranno alle navi di avere alcuni vantaggi durante la loro fase, come poter ricaricare gli scudi, lanciare all’attacco squadriglie di caccia, o manovrare con più agilità. Questi ordini verranno collocati in una pila di comandi, che si svolgeranno uno dopo l’altro partendo dall’ultimo in alto. Dato che la prima pila di ordini verrà formata già durante il posizionamento sul tavolo della flotta, e ogni nuovo ordine verrà invece messo in fondo alla pila, è una fase indubbiamente strategica che premierà i giocatori più abili nel pianificare le proprie mosse e nel prevedere quelle dell’avversario.
Si passa poi alla fase delle navi, dove ogni giocatore potrà azionare, a turno, uno dei suoi vascelli. Ogni modello, ha la sua carta con le specifiche corrispondenti, e dunque ogni nave avrà caratteristiche specifiche. Le più veloci e manovrabili corvette potranno muoversi rapidamente sul campo di battaglia, mentre uno Star Destroyer sarà più lento e impacciato, ma le sue bordate di turbolaser spazzeranno via quasi ogni nave che sarà trovata incautamente a tiro. Il giocatore dunque dovrà muovere tatticamente le sue flotte, cercando di coprire il fragile retro dei suoi mezzi, tenendoli però nelle posizioni migliori per fare fuoco, dando vita ad una bellissima danza di miniature sui tavoli da gioco.
Durante la fase degli squadroni invece, si muoveranno fino a due squadriglie alla volta. Più agili delle grandi navi, i caccia, saranno utilizzati per azioni di disturbo e copertura. Capaci di spostarsi rapidamente sul tavolo, ed in grado di aggirare i più lenti incrociatori, saranno fondamentali per fiaccare le difese delle navi o ingaggiare duelli con gli starfighter avversari che tenteranno a loro volta di aggirarvi.
Durante la fase di stato, invece, i giocatori dovranno riapprontare i segnalini di mosse difensive sulle loro navi e le carte equipaggiamento usate. Preparandosi così all’inizio di un nuovo turno.

IL VERDETTO DELL’AMMIRAGLIO

Star Wars Armada, è un gioco realmente spettacolare e immersivo, i turni di gioco scorreranno via velocemente, e muovere le vostre flotte sul tavolo, cercando di capire le intenzioni dell’avversario, sarà sempre una nuova ed emozionante sfida. Le pianificazioni sia tattiche che strategiche, saranno fondamentali, così come l’attenzione nel progettare la vostra flotta. In più gli splendidi modellini di navi e astronavi, vi invoglieranno sempre a vederli danzare sul tavolo in una lotta all’ultimo siluro protonico.
Certo è un gioco non adatto a chi vuole un prodotto rapido e poco impegnativo. Le regole, precisissime, sono molte e non di immediata comprensione, per questo potrebbero essere uno scoglio per i giocatori meno pazienti. Bastano tuttavia un paio di partite di prova per rendersi conto di come tutto scorra fluidamente e semplicemente.
Anche l’acquisto di navi aggiuntive, visto l’alto costo, potrebbe spaventare, ma in un gioco di miniature è normale voler ampliare la propria armata, e la scatola base permette alcune partite già da subito, ma la voglia e la necessita di più mezzi si farà sentire. Comunque rispetto ad altri “concorrenti”, rimane affrontabilissimo a livello di costi.

Alessandro ” WL ” Caiti

PRO CONTRO
-Miniature delle navi spettacolari
-Tattica e strategia alle stelle
-Personalizzazione e diversificazione delle flotte
-Rigiocabilità infinita
-Regolamento ottimamente scritto
-Non per giocatori poco pazienti
-Sicuramente dispendioso
-Partite lunghe
Categorie
Doppio critico News Uncategorized

STAR WARS REBELLION

Giocatori:
2-4
Età
14+
Durata:
180′-240′
Prezzo consigliato: 99,90€

IL DESTINO DELLA GALASSIA NELLE NOSTRE MANI (FINALMENTE)

La Repubblica è stata rifondata come Impero ormai da tempo, le Guerre dei Cloni sono finite da anni, e gli ultimi Jedi rimasti si nascondono nei più remoti pianeti della galassia. Il dominio imperiale è assoluto, i suoi innumerevoli uomini e le sue potenti astronavi tengono sotto scacco ogni sistema, così che la paura garantisca l’ordine. In questi anni di dominio però, una luce di libertà si è fatta sempre più forte. Voci si susseguono, parlando di una nuova forza ormai pronta a mostrarsi, sempre più pianeti sembrano pronti ad ascoltarla, la Ribellione è pronta!

STRUMENTI DI GUERRA

Star Wars Rebellion è un gioco di grande formato, di quelli a cui ci ha abituato da anni Fantasy Flight. Una scatola enorme, pesante quanto uno Star Destroyer, e contenente abbastanza componenti da riempire buona parte della Morte Nera. I materiali sono tutti di ottima qualità, dalle piacevoli miniature di mezzi e soldati, alle pedine in cartoncino rappresentanti i leader delle due fazioni, ma indubbiamente la cosa che più colpisce è l’enorme e stupenda mappa, che rappresenta la maggior parte dei pianeti conosciuti dagli amanti della saga. Nella confezione troviamo anche una marea di carte con ottime illustrazioni, che saranno fondamentali, essendo alla base della meccanica di gioco, e due regolamenti: uno di regole generali e l’altro con eccezioni e casi specifici, organizzato in modo da essere di facile consultazione durante le partite.

IL GATTO E IL TOPO NELLO SPAZIO

Una partita a Star Wars Rebellion è fin dall’inizio carica di tensione, estremamente strategica, e assolutamente coinvolgente. I giocatori, da 2 a 4, scelgono la loro fazione e si posizionano ai lati opposti della maestosa mappa galattica, raccolgono le miniature dei mezzi iniziali e le dispongono sui pianeti scelti, poi pescano le carte “missione” e i leader di cui si dispone all’inizio del gioco. Durante lo svolgimento della partita, che voi siate Imperiali o Ribelli, dovrete sempre usare i vostri comandanti e le loro caratteristiche per giocare le carte, muovere guerra con le vostre truppe o influenzare i pianeti della galassia, così da portarli sotto la vostra bandiera, tutto in “simultanea” con l’avversario lasciandovi solo poco margine per rapidi stravolgimenti tattici, comunque essenziali e sempre premiati. Sembra tutto estremamente standard, se non fosse che Rebellion è assolutamente asimmetrico come stile di gioco: mentre il giocatore Ribelle può contare su un numero limitato di forze, ottimi leader con interessanti caratteristiche, e carte che permettono azioni rapide di sabotaggio e disturbo, il giocatore imperiale può letteralmente invadere la galassia con i suoi uomini e tenere il controllo dello spazio grazie agli imponenti Star Destroyer. Dispone infatti di potenti comandanti che possono far volgere ogni battaglia a proprio vantaggio, e può aumentare la sua capacità produttiva fino a costruire la gigantesca Morte Nera. Queste differenze sarebbero già sufficienti a garantire partite diverse se si sceglie una o l’altra parte, ma il vero cuore del gioco, l’ubicazione della “Base Ribelle”, rende il tutto ogni volta unico e dinamico. Come visto più volte nei film, i fedeli della vecchia Repubblica, dovranno fin da subito nascondere la loro base su un pianeta, mentre le forze Imperiali saranno impegnate a trovarla e distruggerla per porre fine all’insurrezione una volta per tutte. I Ribelli dovranno oculatamente evitare che l’Impero si avvicini troppo, disturbandolo costantemente con azioni mirate e spostamenti tattici sulla mappa, e all’occorrenza tentando un disperato spostamento della propria base. Le forze di Palpatine e Vader, al contrario, saranno concentrate su rastrellamenti continui, arresti di eroi iconici e potranno contare anche sul potente “Super-Laser” della Morte nera, che può letteralmente distruggere un pianeta sulla plancia di gioco. Questo continuo scambio di mosse e contromosse è scandito da una linea del tempo, che non perdonerà nessuna delle due fazioni in gioco portando la guerra ad una inesorabile fine entro massimo 16 turni, tenendo alta la tensione, non permettendo a nessuno di adagiarsi sugli allori e garantendo anche un ottimo bilanciamento ad ogni partita, nonostante le differenze peculiari delle forze in campo.

APPROVATO DALL’IMPERATORE

Rebellion è indubbiamente un card-driven americano con tutte le meccaniche abituali del genere, che però grazie ad un ambientazione ricreata magistralmente, e ad alcuni accorgimenti, spicca sia per gli appassionati di Star Wars che per i non amanti della saga spaziale. Un regolamento chiaro ed ottimamente tradotto da Asmodee Italia, permette di apprendere facilmente le regole, e di tuffarsi nella più famosa delle guerre galattiche già dalla prima lettura. L’intensità, le soddisfazioni e le sorprese che si possono provare, faranno sicuramente la felicità di chiunque si avvicini a questo gioco, che può garantire un numero virtualmente infinito di partite. Uniche “pecche” che gli si possono attribuire sono: il prezzo abbastanza elevato, ma giustificato dalla quantità e qualità dei materiali e dal divertimento garantito, il numero di giocatori, visto che il gioco dice da 2 a 4, ma è obbiettivamente pensato per essere giocato in coppia, e la lunghezza media di una partita, che potendo superare i 200 minuti potrebbe scoraggiare i meno avvezzi al gioco da tavolo.

Alessandro ” WL ” Caiti

PRO CONTRO
-Ambientazione magistralmente ricreata
-Meccaniche non nuove, ma rielaborate ottimamente
-Sistema di gioco asimmetrico e sempre diverso
-Tensione, strategia e tattica alle stelle
-Ottimo per 2 giocatori…
-Prezzo che può scoraggiare l’acquisto
-Partite obbiettivamente lunghe, non per tutti
-non perfetto per 3 o 4
Categorie
News Uncategorized

STAR WARS ASSALTO IMPERIALE

Giocatori:
2-5
Età
14+
Durata:
60′-120′
Prezzo consigliato: 89,90€

SCHERMAGLIE A COLPI DI BLASTER

La galassia è in fermento, a seguito della distruzione della prima Morte nera, le forze Ribelli accolgono nuovi sostenitori e le loro fila sono più determinate che mai a ristabilire la Repubblica, galvanizzate dalla vittoria organizzano piani sempre più audaci per sabotare e sconfiggere il nemico. Ma l’Impero conscio della sconfitta non si ritira certo a leccarsi le ferite, guidato dai suoi leader più decisi stringe ancora di più il suo pungo, deciso a schiacciare una volta per tutte gli insorti e a ristabilire l’ordine.
In questo scenario si svolge Assalto Imperiale, un gioco di miniature con decisi elementi GDR, schermaglie e un po’ di dungeon crawling, in cui 4 giocatori, ognuno alla guida del proprio eroe, collaborano per portare a termine diversi obbiettivi, contrastati da un altro giocatore alla guida dell’Impero che avrà come compito quello di fermarli. Un gioco cooperativo/competitivo, dove nel susseguirsi di missioni con ambientazioni e obbiettivi diversi, si scoprirà una vera e propria storia di cui saremo i protagonisti ed anche gli artefici.

MATERIALI

Come tutte le produzioni Fantasy Flight, Assalto Imperiale, ha materiali di altissimo livello e in numero abbondante e soddisfacente. Splendide miniature che rappresentano sia volti noti della saga di Star Wars, come Darth Vader e Luke, che soldati semplici e mercenari, per arrivare addirittura a due camminatori imperiali AT-ST di dimensioni più che generose. Diverse carte che rappresentano equipaggiamenti, poteri e vantaggi dei nostri eroi e un discreto numero di segnalini. Infine le tessere mappa, di diverse forme e dimensioni, che grazie ad incastri a puzzle e rappresentazioni di porzioni di territorio su entrambe le facce, permetteranno di costruire svariate ambientazioni, dalle foreste agli interni di uno Star Destroyer. Ottima in generale anche la qualità del cartone e le stampe presenti su di esso (mappa e segnalini). Una pecca nella produzione, possiamo trovarla nella ormai consueta mancanza di divisorie all’interno della scatola di gioco, che una volta aperta ci vedrà costretti a trovare soluzioni “artigianali” per non far ballare le nostre bellissime miniature da una parte all’altra.

L’ANALISI

Il gioco come detto nella presentazione è uno scontro di due fazioni, Ribelli e Impero, che si articola nella sua componente principale in una vera e propria campagna, con elementi di narrazione che ci accompagneranno fino ad un epico finale. I giocatori saranno gli artefici di questa storia, perché in base alle vittorie e sconfitte, di una parte o dell’altra, le missioni cambieranno e la stessa storia potrà prendere pieghe differenti. Durante il percorso che seguiremo giocando la campagna, acquisiremo esperienza e denaro, con cui potremo potenziare i nostri eroi o migliorare le truppe Imperiali, dando così diverse possibilità di personalizzazione che potrebbero cambiare da partita a partita, in base alle nostre esigenze e alle peculiarità dell’avversario. Ogni eroe della Ribellione, così come ogni truppa dell’Impero ha abilità uniche e caratteristiche speciali, che dovremo usare con astuzia e tattica e migliorare oculatamente.
Il round di gioco risulta dinamico e con pochissimi tempi morti, grazie al fatto che i turni saranno alternati: parte un eroe Ribelle, segue una truppa Imperiale, poi un altro eroe fino ad aver finito tutte le unità a disposizione, rendendo il tutto più imprevedibile, e dando vita a degli interessantissimi botta e risposta nelle strategie da applicare. Ogni personaggio, come detto, ha diverse caratteristiche, quali capacità di movimento e possibilità di recuperare ferite e fatica, cosi come bonus ad eventuali attacchi o “mosse speciali”, che possono portare vantaggi nei combattimenti sia a corto che a lungo raggio. Gli scontri saranno gestiti ovviamente tramite il lancio di dadi, diversi in attacco e difesa, dove i primi riporteranno i danni fatti e la precisione del colpo, i secondi permetteranno di resistere alle ferite grazie all’armatura o addirittura di annullare completamente l’attacco nel caso di personaggi particolarmente agili. Interessante anche il sistema di movimento, piuttosto libero in realtà, che permette ad esempio attraverso la spesa di un punto fatica per “attraversare” anche i nemici, simulando egregiamente i combattimenti dinamici e fantascientifici che ci si aspetterebbe in un film di Star Wars, e permettendo di fatto epici scontri sia a suon di blaster che a colpi di spada laser.
Il gioco prevede anche una modalità di Scontro Diretto, ossia una vera e propria schermaglia fra due giocatori che controllano un piccolo esercito su mappe appositamente costruite. Pur perdendo le fasi di potenziamento di fine missione e la narrazione di una storia, che ci accompagnano durante la campagna, gli scontri diretti permettono delle più rapide partite “secche”, utili a migliorare le nostre capacità tattiche e interessanti anche da un punto di vista di gioco competitivo e torneistico.

NO LUKE, IO SONO IL TUO GIOCO

Il gioco indubbiamente ha un forte appeal su tutti gli appassionati di Star Wars, che potrebbero essere interessati anche alla sola possibilità di possedere le miniature dei personaggi, ma indubbiamente è consigliato a tutti gli appassionati di schermaglie e giochi di ruolo, cosa che Assalto Imperiale riesce a coniugare egregiamente sul tavolo di casa. Adatto sicuramente a giocatori un po’ navigati, ma capace, grazie ad un regolamento tutto sommato semplice, e ad un utile appendice di regole che risponde quasi ad ogni domanda possa venirvi in mente, di farsi apprezzare dopo pochissimo tempo anche dai novizi o dai giocatori più giovani. Utilissime anche le continue FAQ e correzioni disponibili regolarmente sul sito dell’editore Italiano (Asmodee Italia). Consigliato quindi un po’ a tutti, eventualmente il ruolo di giocatore Imperiale, una sorta di master, potrebbe essere ricoperto dal giocatore più esperto.
Se deciderete di iniziare questa avventura fra le stelle, e di combattere per ripristinare la Repubblica, o per mantenere l’ordine Imperiale, sappiate che esistono già numerose espansioni che probabilmente faranno soffrire il vostro portafogli, grazie alle campagne aggiuntive e nuovi ed interessanti personaggi ed equipaggiamenti. Espansioni che tratteremo nel dettaglio nei prossimi articoli.

Alessandro ” WL ” Caiti

PRO CONTRO
-Sistema di gioco interessante e dinamico, che premia le scelte giuste dei giocatori.
-Ottimi materiali e miniature.
-Sistema di campagna altamente rigiocabile, grazie alle varie missioni basate sulle vittorie e sconfitte.
-Possibilità di partite più lunghe e articolate o corte e incisive.
-Tante tantissime espansioni, che potrebbero prosciugare i vostri fondi.
-Per giocatori da una partita e via, poco allettante, la modalità campagna è il vero cuore del gioco.
-Mancanza di divisorie nella scatola una volta aperto il prodotto.
Categorie
News Uncategorized

TIMELINE STAR WARS

Giocatori:
2-8
Età
8+
Durata:
15′
Prezzo consigliato: 16,90€

UNA GALASSIA IN ORDINE

Vi ritenete i massimi esperti dell’universo creato da G. Lucas? Jedi e Sith non hanno segreti per voi? Mettetevi alla prova con questa versione di Timeline basata sui film Star Wars.

Materiali

Il gioco è composto da 110 carte che riportano scatti presi direttamente dalle scene dei film.

Analisi Meccaniche

Dovrete disporre di fronte a voi da 4 a 6 carte (in base al numero dei partecipanti), ognuna rappresentante un preciso momento del film; ogni carta avrà su una faccia, che terrete coperta, un numero che servirà a collocarla cronologicamente sulla „Timeline“ . Al centro del tavolo disporrete, invece, una carta che mostra questo numero e, basandovi sulla vostra memoria o intuito, dovrete disporre prima o dopo le vostre carte. Se la scelta fatta è sbagliata, allora il giocatore dovrà scartare quella carta e pescarne un’altra; al contrario, se la carta è nella giusta posizione, viene lasciata sul tavolo e il turno passa al giocatore successivo. Vince chi rimane senza carte.

Considerazioni

Timeline Star Wars è una buona variante del Timeline originale, le cui meccaniche hanno una solidità ormai avvalorata da diverse versioni prodotte del gioco stesso. Sono semplici, veloci da imparare e decisamente efficaci nel raggiungere il loro intento di divertire ed intrattenere i partecipanti per una buona mezz’ora e anche di più. Data la semplicità delle regole, è molto facile variarne alcune o inserirne di nuove per rendere il gioco ancora più interessante o difficile per i giocatori.
L’unico problema riscontrabile di questo gioco è l’esclusione a priori di tutti coloro non abbiano visto i film della trilogia originale.

PRO CONTRO
-Gioco molto semplice e veloce da giocare e da imparare
-Il regolamento si presta a varianti, potendo rendere il gioco più interessante
-Esclude chiunque non conosca l’universo di Star Wars
-Persone che conoscono molto bene i film, potrebbero annoiarsi dopo una sola partita